Blog: http://RinascitaNazionale.ilcannocchiale.it

ROMA CAMBIA!

Quella sicurezza tanto sbandierata in campagna elettorale da Gianni Alemanno dove sta? Le ronde militari, propagandate come una panacea e che dovevano proteggere e tranquillizzare i romani, dove stanno, cosa fanno, a cosa servono? I fondi stanziati per la sicurezza pagati dai cittadini italiani dove sono finiti? Un nuovo uno stupro, ancora una fermata dell'autobus buia e incustodita. Ancora una volta una donna aggredita e trascinata in una zona recintata e senza illuminazione. Intanto in città si accende la polemica politica su tutte le misure di sicurezza propagandate in questi mesi dall'amministrazione Alemanno e mai realizzate. La fermata del bus, pur essendo un capolinea, non era vigilata dalle telecamere. Niente di tutto questo, anzi. Ad oggi i risultati mostrano che in un anno il numero degli stupri e degli episodi di violenza verificatisi nella Capitale sono aumentati in maniera esponenziale e ciò mentre il sindaco provvedeva a smantellare l'assessorato per le Pari Opportunità, nonché tutti i progetti finalizzati a diffondere una cultura sulla differenza di genere basata sul rispetto e la dignità delle persone. Questa è la cultura della destra. Senza contare che le strade romane, dopo le pioggie degli scorsi mesi, sono quasi totalmente impraticabili: Roma è una buca e nessun provvedimento è stato ancora attuato. Roma è abbandonata, lasciata allo sbaraglio con buona pace del sindaco che non c'è. Lo slogan fascio-forzista diceva: "Con Alemanno, Roma finalmente cambia". E' vero. Roma è cambiata, ma in peggio.

Pubblicato il 22/1/2009 alle 21.13 nella rubrica Politica Interna.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web