Blog: http://RinascitaNazionale.ilcannocchiale.it

CHE NON SIA MAI MESSA IN DISCUSSIONE LA LEADERSHIP NELLA DESTRA ITALIANA



La destra italiana
(come avete notato non utilizzo più la parola centro-destra perchè ormai Casini non fa più parte della Cdl) non può mettere in discussione la leadership della Casa delle (sue) libertà: cosi è stato deciso non da tutti gli alleati, ma dal leader stesso della destra populista italiana.
Gli alleati di Berlusconi
, in particolare Gianni Alemanno ed altri leader di Alleanza Nazionale, avevano chiesto una convention del centrodestra per fronteggiare la discesa in campo di Walter Veltroni nel Partito democratico, mettendo in discussione la leadership della Casa delle liberta'.
La risposta del loro leader è stata: "non sono argomenti seri".
Per Berlusconi, non può essere considerato un tema degno di nota, importante, la discussione sul futuro leader della Cdl: decide lui, gli altri devono solo stare zitti e accettare le sue decisioni. Un tema che avevo affrontato nel mio ultimo post.
Non esiste il concetto di democrazia ed uguaglianza nella destra illiberale italiana: hanno il loro "ducetto", e non sono ammesse repliche o indicazioni. Decide lui.
Gli altri partiti, sono dei "fantocci" nelle mani del loro "burattinaio".
E la gente, fa finta di non capire. O almeno spero che facciano finta.

Pubblicato il 25/6/2007 alle 10.42 nella rubrica Politica Interna.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web